ALLEVATORI DI STAFFORDSHIRE BULL TERRIER CON AFFISSO ?

allevamento staffordshire bull terrier con affisso

Ho iniziato a dedicarmi nel 2008 allo Staffordshire Bull Terrier , siamo nel 2019 e ancora non mi sono deciso a prendere l'affisso . . . il motivo ? non ho ancora avuto voglia di spendere 600€ per questo tipo di pubblicità , i requisiti per ottenere l'affisso sono a dir poco imbarazzanti , potrebbe essere richiesto da qualsiasi proprietario medio, totalmente impreparato sulla razza che però possiede due Staffordshire Bull Terrier. Anche io prima o poi mi farò l'affisso , ma con la trasparenza che mi contraddistingue , devo informarvi che si tratta solo di marketing e nulla più , leggete qui sotto i requisiti necessari per ottenerlo e capirete meglio.

Condizioni per l'ottenimento dell'Affisso

Per presentare domanda di concessione di affisso in Italia il richiedente dovrà:

  • risultare proprietario di almeno 2 fattrici della medesima razza;
  • aver prodotto e iscritto al libro genealogico italiano almeno 2 cucciolate, della stessa razza delle fattrici di cui al punto a);
  • non aver subito condanne o non aver un procedimento in corso per reati a tutela del sentimento per gli animali, in merito all’attività di allevamento svolta o al commercio di cani;
  • aver sottoscritto il codice etico dell’allevatore di cani;
  • essere residente in Italia.

 

Importo di EUR 637,50 per l’ottenimento di un affisso individuale. In caso di affisso in società l’importo da versare è di EUR 637,50 + 318,50 per ogni socio in più.

Mi sembra abbastanza pacifico che avere due femmine di staffy che abbiano partorito una volta nella vita siano requisiti ottenibili in brevissimo tempo e da chiunque , senza nemmeno dover possedere cani di qualità con test genetici o altro !!!
Occhio quindi a chi si pubblicizza come allevamento serio in funzione dell'affisso , che ad oggi in Italia non è garanzia di qualità . Piuttosto è un buon modo per pubblicizzarsi e far comparire il proprio "nome" o "marchio" sui cuccioli allevati e ceduti.

Scrivi commento

Commenti: 0