RUOLO DELLE ESPOSIZIONI NELLO STAFFORDSHIRE BULL TERRIER

esposizioni Staffordshire Bull Terrier
Sweet Alligator in show

Trovo interessante toccare l'argomento esposizioni dato che negli anni hanno perso quasi totalmente importanza in relazione all'allevamento dello Staffordshire Bull Terrier , diventando un simpatico hobby per "espositori" , al pari di altre attività e sport cinofili , ed un lavoro per gli handlers. Personalmente ho trovato sempre molto poco interessante e formativo andare in show davanti a giudici , allevatori di tutt'altra razza , che magari si trovano in giorno precedente a dare un occhiata veloce allo standard dello Staffordshire Bull Terrier. Standard , il nostro , spesso minato da mode , che hanno portato spesso a premiare cani fuori taglia o molto molto estremi come morfologia. Lo standard di razza è un po' la "costituzione" per noi allevatori , nel nostro caso specifico abbastanza vago e suscettibile di interpretazione , quindi necessita a maggior ragione interlocutori esperti in grado di capire e lavorare sulla vera e corretta conformazione dello Staffy .

Come si fa allora ad avere il famoso cane da esposizione ??? semplice , bisogna acquistare un buon cucciolo di almeno 6 mesi ( cosi avremo la dentizione finita ) , che sia abbastanza corretto , di colore preferibilmente nero o black brindle e andare a tutte le esposizioni possibili per 3 o 4 anni , se possibile mettendo il cane in mano ad un handler che lo fa girare per voi. Così facendo sicuramente qualche buon risultato nel tempo si ottiene sempre.

esposizione staffordshire bull terrier
Black Tusker Trophy con Mr Huntly Pringle

Nel panorama espositivo possiamo notare cani titolati, i famosi "Campioni" , totalmente diversi tra loro come tipo, questo in virtù della grande difformità di giudizio e di soggettività che i percorsi espositivi comportano.

Il mio ruolo di consigliere e socio fondatore del club, sicuramente più seguito a tutela dello Staffordshire Bull Terrier , lo SBTWCC , potrebbe sembrare in contrasto con queste mie posizioni critiche verso gli show ( dato che con il club abbiamo organizzato diversi eventi di questo genere ) , in realtà abbiamo fatto qualcosa di molto diverso, abbiamo semplicemente dato a tutti gli staffisti italiani la possibilità di far valutare i propri cani da importanti , storici , allevatori e giudici specialisti , basti pensare a Mr. Bill Blacker  ( Crossguns ) o a Mr. Huntly Pringle ( Ringmaster ) e tantissimi altri , ben altra cosa rispetto ai classici percorsi espositivi tradizionali raramente calcati da giudici di questo livello .

Scrivi commento

Commenti: 0